Crea sito

Finnix 120 rilasciato dopo 5 anni di stallo

Con un post pubblicato sul sito ufficiale, il team di sviluppo di Finnix ne ha annunciato la release 120, codename “Oneida”. Si tratta di una storica distribuzione GNU/Linux per sysadmin.

Finnix 120, la distro per sysadmin orientata al system rescue

Finnix è una live Debian based di circa 500MB. Permette all’amministratore di sistema di effettuare molte operazioni, tra cui: il system recovery, il monitoraggio di una rete, la gestione delle partizioni, l’installazione di altri sistemi operativi o il repair del boot record. Questa distribuzione, quindi, non è pensata per un utente inesperto. Spesso, infatti, è utilissima per salvare interi sistemi.

finnix boot sysadmin GNU/Linux

Tra le novità principali di questa questa release troviamo:

  1. Supporto nativo per le architetture a 64bit. Per le 586/686/PowerPC si consiglia l’utilizzo di Finnix 109;
  2. Compatibilità con il Secure Boot sia per Bios che Uefi;
  3. Aggiunti centinaia di nuovi software ed utility;
  4. udisksctl sostituisce la precedente gestione di device a blocchi complessi;
  5. Core USB/CD booting.

Creare una USB avviabile con questa distribuzione GNU/Linux è semplicissimo. Bisogna prima procedere al download dell’immagine .iso da qui. È possibile scaricare la distribuzione direttamente dal server o tramite i torrent. Successivamente, dopo aver collegato una penna USB, aprite il terminale e recatevi nella cartella del download. Digitate, quindi, la seguente direttiva:

dd if=finnix-120.iso of=/dev/sdb bs=1M

/dev/sdb va ovviamente sostituito con il vostro device. Per conoscerne il path, basta dare il comando fdisk -l con i privilegi di amministratore.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Finnix 120 rilasciato dopo 5 anni di stallo sembra essere il primo su Linux Freedom.


Source: Finnix 120 rilasciato dopo 5 anni di stallo

Ti potrebbe interessare anche...