GNOME 42, first look: libadwaita 1.0 e un editor tutto nuovo!

GNOME 42 arriverà a fine marzo e, tra circa un mese, sarà rilasciata la beta. In questi giorni ho dedicato un po’ di tempo per scandagliare blog, forum e mailing list alla ricerca delle novità in arrivo: a seguire tutto quello che ho scoperto!

Il software è attualmente in una fase di intenso sviluppo, molte merge request sono in sospeso e altrettante funzionalità in via di definizione. Le modifiche riguardano un po’ tutti gli aspetti di GNOME: GNOME Shell, Mutter, applicazioni native e librerie.

GNOME 42, libadwaita 1.0

Sul finire del 2021 è stata rilasciata libadwaita 1.0, libreria GTK4-based che succede a libhandy. L’obiettivo degli sviluppatori è effettuare il porting di tutte le app e delle finestre di dialogo verso libadwaita 1.0 in modo da sfruttare i vantaggi di GTK4. È difficile parlare di tutti i singoli miglioramenti introdotti con l’ultima release di libadwaita, perché sono sparsi ad ogni angolo del desktop GNOME. Bottoni flat, menu a discesa, animazioni di pagina, etc.

gnome 42 control center
gnome 42 control center GNOME Control Center

Si tratta di un lavoro non da poco considerando gli oltre 30 moduli presenti solo in GNOME Control Center. Le differenze nell’interfaccia utente sono abbastanza evidenti.

Tema Scuro

GNOME 42 introdurrà lo stile scuro a livello di sistema. Ciò significa che, attivando questa funzionalità, l’intero desktop e le applicazioni che lo supportano passeranno automaticamente a un tema dark.

gnome 42 dark theme
gnome 42 dark theme Team Light o Team Dark?

Pertanto, le applicazioni native richiedono modifiche aggiuntive a livello di sistema per funzionare correttamente. Inoltre, ci saranno piccole novità per la folder icon, che sarà blu con un gradiente bianco.

gnome icon folder themegnome icon folder theme

Mutter

Mutter presenta una buona serie di aggiornamenti importanti. L’upgrade più interessante consiste nello scambio di eventi con le applicazioni alla medesima frequenza del dispositivo di interfaccia e non più alla frequenza del monitor (che va tipicamente dai 60 ai 144 Hz). Ciò consente di aumentare significativamente la reattività per quanto riguarda i giochi e le app che utilizzano l’input del dispositivo per i calcoli di velocità/direzione/accelerazione (ad es. un’app di disegno che applica un effetto) dove la responsiveness è un fattore chiave.

Vi faccio un esempio pratico. Diversi giocatori usano periferiche più o meno professionali per giocare, mouse come quello qui sotto con migliaia di DPI. Questi prodotti hanno frequenze anche superiori ai 1000Hz, il che significa 16 eventi per frame (nel caso tipico di un display a 60 Hz) che devono arrivare all’applicazione il prima possibile.


Ultimo aggiornamento il 13 Gennaio 2022 17:39

Per approfondire questi sviluppi sarebbe necessario un articolo dedicato, chi volesse saperne di più può dare una letta qui.

GNOME Text Editor

L’editor di testo predefinito Gedit sarà sostituito da un nuovo editor chiamato GNOME Text Editor. Il nuovo editor sembra davvero bello e ricco di funzionalità.

gnome text editorgnome text editor

Perché rimpiazzare Gedit? Perché GNOME Text Editor sfrutterà al meglio le novità introdotte con libadwaita 1.0: animazioni, widget dell’interfaccia utente, modalità scura integrata, UI reattiva e tanto altro. È stato sviluppato da zero e ben si adatta ai principi di progettazione dell’interfaccia utente di libadwaita.

Nuovo sfondo e altre migliorie

In ogni versione di GNOME c’è un nuovo sfondo predefinito, ecco come sarà quello di GNOME 42:

gnome 42 wallpapergnome 42 wallpaper

Inoltre, avremo una lunga lista di bug corretti, migliorie lato performance, pulizia del codice e aggiornamenti lato Wayland.

Tabella di marcia e test

GNOME 42, salvo ritardi, verrà rilasciato il 23 marzo 2022. Queste le date chiave da segnare con la matita rossa sul calendario:

  • Beta (UI Freeze): 12 febbraio 2022
  • Release Candidate (Code Freeze): 5 marzo 2022
  • Final Release: 23 marzo 2022

Potete scaricare le immagini .iso di GNOME OS per provare GNOME 42 prima della stable release. Attenzione: le immagini sono da usare in GNOME Boxes e potrebbero non funzionare su altre VM. Molte delle novità presenti in GNOME 42 possono essere testate anche scaricando le build di Fedora Rawhide.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo GNOME 42, first look: libadwaita 1.0 e un editor tutto nuovo! sembra essere il primo su Linux Freedom.

Source: GNOME 42, first look: libadwaita 1.0 e un editor tutto nuovo!

Ti potrebbe interessare anche...