[GUIDA] Key Mapper: come rimappare tastiera e mouse su Linux

Tantissimi utenti sfruttano solo una parte dei tasti della propria tastiera. I tasti inutilizzati possono essere “riciclati”, talvolta aumentando la produttività, come tasti multimediali, per mettere in pausa la musica, o per aprire il browser al volo. Per farlo è necessario rimappare i tasti (o impostare delle scorciatoie). Ciò torna utile anche in uno scenario di rottura fisica di un tasto della tastiera. Key mapper è un tool dotato di GUI che assolve a questo compito: consente di rimappare i tasti su Linux. Rimappare un tasto significa cambiare la sua funzione predefinita sostituendola con un’altra funzione. Ad esempio, se si rompe il tasto “s” possiamo far sì che il tasto con il “+” (o un altro tasto a vostra scelta che utilizzate di rado) una volta digitato produca una “s”.

Key Mapper

Key Mapper supporta sia X11 che Wayland. Consente di utilizzare macro temporizzate con la possibilità di ripetere i tasti, attendere un certo lasso temporale tra un tasto e l’altro, etc. Potete anche usarlo per assegnare una macro (ovvero una sequenza di pressioni / azioni di pulsanti) a un tasto. Non temete di fare pasticci: Key Mapper consente di tornare alle impostazioni predefinite con un click (grazie al bottone Apply Defaults).

Oltre a tastiere e mouse, Key Mapper include anche un supporto di base per i joystick. Lo sviluppatore intende espandere tutte le funzionalità legate ai pad nelle future release del tool.  A proposito di joypad: Sony ha annunciato i driver Linux per il nuovo Dualsense che muove la PS5!

Come usare Key Mapper

key mapper 1
Key Mapper

Dopo averlo installato, i dettagli su download e installazione li trovate in seguito, usarlo è davvero semplice. La prima cosa da fare è  selezionare il dispositivo (mouse o tastiera) dal dropdown menu. Una volta scelto il dispositivo è possibile creare un nuovo preset, dandogli anche un nome a piacere, per rimappare facilmente i pulsanti della tastiera o del mouse.

Alcuni dispositivi potrebbero non essere visibili a Key Mapper, spesso ciò accade quando l’utente non si trova  nel gruppo di utenti di input. Verificate usando l’apposito comando sudo key-mapper-service --setup-permissions. Dopo un’eventuale modifica riavviate il sistema.

A questo punto per operare un re-map posizionate il cursore nella colonna Key e cliccate sul tasto del mouse (o della tastiera) per il quale volete modificare il mapping. Dopodiché spostatevi nella colonna Mapping e digitate ciò su cui volete rimappare il pulsante. Potete digitare le prime lettere invece dell’intera parola, ad es. “con” e il dropdown menu vi mostrerà le opzioni disponibili (control_l, semicolonm, comma...).

key mapper 2

Per una lista completa dei tasti date key-mapper-control --key-names. Esempi:

  • I tasti funzione sono Alt_L Control_L Control_R Shift_L Shift_R
  • I bottoni del mouse sono BTN_LEFT BTN_RIGHT BTN_MIDDLE BTN_SIDE
  • Tasti multimediali: KEY_NEXTSONG KEY_PLAYPAUSE

Una volta completata l’operazione è sufficiente cliccare Save seguito da Apply per attivare il nuovo preset. Se volete mappare una coppia di tasti (es: Ctrl + F2) potete farlo scrivendo nella colonna mapping m(control_l, k(f2)). Questo meccanismo di mapping non è del tutto user friendly ma lo sviluppatore è al lavoro per migliorarlo.

I parametri per le macro sono i seguenti:

  • r ripete l’esecuzione del secondo parametrp
  • w attesa in ms
  • k scrive una sequenza di tasti
  • h esegue il parametro finché il tasto è premuto
  • . esegue due azioni l’una dietro l’altra

Se volete impostare una macro che digiti tre volte “a” a distanza di 100ms potete fare così: r(3, k(a).w(500)). Invece k(2).h(k(4)).k(5) scrive 2 4 4 … 4 4 5. m(Control_L, k(a).k(x)) serve per operare un CTRL + a, CTRL + x.

Per personalizzare ulteriormente l’esperienza con Key Mapper potete modificare le impostazioni dal file di configurazione che trovate in ~/.config/key-mapper/config.json.

Download & Installazione

Key Mapper può essere installato facilmente su Debian / Ubuntu e derivate (Linux Mint, Pop! _OS, Zorin OS, Elementary OS, etc) utilizzando il pacchetto .deb da Github. Gli utenti di Arch Linux e Manjaro possono installare Key Mapper utilizzando un pacchetto AUR.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo [GUIDA] Key Mapper: come rimappare tastiera e mouse su Linux sembra essere il primo su Linux Freedom.


Source: [GUIDA] Key Mapper: come rimappare tastiera e mouse su Linux

Ti potrebbe interessare anche...