Crea sito

Il momento in cui ti accorgi che le cose migliorano

Caso fortuito , sto configurando un laptop lenovo ( fascia bassa con APU AMD ) .

Mi è  stato richiesto un sistema bello ” simil-apple”, facile da usare  e ho proposto elementaryOS luna .

Tralasciando tutti aspetti e le critiche che si possono rivolgere alla distro più hipster del momento una cosa mi è saltata all’occhio .

Luna è distribuita col kernel 3.2.0 , lo stesso di ubuntu precise e nonostante sia stata aggiornata  al limite quel kernel rimane li , 3.2  rilasciato più di 2 anni fa, mentre il portatile, pur essendo di fascia bassa  ed economico monta componentistica fresca e più recente  .

Tutto questo significa che senza driver proprietari la APU va come un amputato zoppo , la scheda wifi ( combo bluetooth e wifi ) non funziona manco a pregarla , neanche con i driver ” closed” installati da jockey .

Stavo per scoraggiarmi  finchè ripenso alla prova che feci con Archlinux su un gemello del laptop in questione.

Tempo fa volevo una esperienza uefi pura , alla windows 8 , su linux  e lavorai da Arch.

La scelsi perchè la  conosco bene , perchè gli utimi kernel con uefi vanno da dio e per via della documentazione  sull’argomento.

L’esperimento riesce bene, boot uefi purissimo, possibilità di entrare nel bios  solo da OS avviato e ” disaster  recovery “ottenuta  con una busybox  con dentro dd  ed una immagine della partizione di root .

Con Arch funzionava tutto  come ci si aspetta senza smanettamenti e senza driver closed , quindi ricollego , vuoi che sia il kernel più recente a far andare tutto ?

Lo installo , debian-way perchè synaptic non è nei repo di eOS e riavvio .

MAGIA
Il wifi è pronto ed operativo , si connette alle reti  open, wep e wpa , non avrò una accelerazione 3d da urlo ma  il risparmio energetico ora funziona con i driver open e posso regolare luminosità , il touchpad ( di cui non ho parlato, perdonatemi) ora supporta il multitocco e lo scroll orizzontale e verticale , la batteria ora dura il doppio  rispetto al kernel 3.2 con driver closed .

Il salto insomma è notevole in meglio e non parliamo del paleolitico, parliamo di un kernel di 2 anni fa !

Di dovere il ringraziamento a Linus per i suoi sproloqui e il suo dito medio sull’attenti .
Se queste cose ora funzionano così bene lo dobbiamo agli accidenti mandati a broadcom ( che fa il modulo wifi in oggetto ) e ad amd  .

Broadcom e i sorgenti rilasciati tempo fa sotto la spinta di android , amd  che ha collaborato con i dev dei driver radeon .

Ora mi segno la data sul calendario , prometto che tra 2 anni ci riprovo !
Source: MarcosBox

Ti potrebbe interessare anche...