Crea sito

LXDE: Comeback to future

In questo articolo, realizzato dal nostro lettore Biagio, andremo ad analizzare LXQt e le novità del nuovo desktop environment targato LXDE e Razor-qt

LxQt
Come alcuni sapranno, da diversi mesi è iniziato un laborioso e discutibile porting di LXDE dalle librerie GTK alle librerie Qt e conseguente fusione con un altro DE nativo delle librerie Qt, ovvero razor-qt. Tutta questa operazione di porting e fusion ha dato alla luce un nuovo DE che prende il nome LxQt.
Qualche giorno fa, a seguito del nostro ultimo post, sono emerse le ultime indiscrezioni su questa macchinosa operazione, non che il rilascio di una prima beta–release. Ebbene dopo aver testato questa beta eccoci qui ad elencare le sue caratteristiche e in base a queste prevedere una sua roadmap. In primis, per tutti coloro che non conoscono affatto LXDE, cerchiamo velocemente di dare qualche veloce ragguaglio. LXDE è un Desktop Envairoment molto molto leggero e performante ma non per questo scarno di funzionalità. Esso funziona tramite le librerie Gtk 2 e si appoggia sul windows manager OpenBox creando pertanto un'accoppiata sinergica, un misto di leggerezza e funzionalità allo stato puro, tanto che grazie a questo DE si è dato vita ad una nuova derivata Ubuntu che prende il nome di Lubuntu.

Continua a leggere…
Source: Lffl.org

Ti potrebbe interessare anche...