Usare Flatpak su Ubuntu e derivate

In questa guida vedremo come aggiungere il supporto a Flatpak su Ubuntu e derivate utilizzando la guida ufficiale messa a disposizione sul sito internet di flathub.

Aggiungiamo il PPA ufficiale e installiamo Flatpak

La prima cosa da fare è quella di aggiungere il PPA ufficiale di Flatpak mantenuto da Alexander Larsson. Questo PPA ci consentirà di avere sempre l’ultima versione stabile di Flatpak ed è la via raccomandata per installare Flatpak su Ubuntu e derivate. Procediamo dunque con l’aggiunta del PPA e con la successiva installazione di Flatpak.

sudo add-apt-repository ppa:alexlarsson/flatpak
sudo apt update
sudo apt install flatpak

Installiamo il plugin di Flatpak per l’integrazione con GNOME o KDE

Per poter avere la possibilità di installare o aggiornare i programmi nel formato Flatpak direttamente da GNOME Software o da KDE Discover dobbiamo installare i relativi plugin di integrazione.

Se siete su Ubuntu e utilizzate GNOME Software potete installare il plugin per GNOME Software dando da terminale

sudo apt install gnome-software-plugin-flatpak

Se siete su Kubuntu o KDE neon e usate Discover potete installare il plugin dando da terminale

sudo apt install plasma-discover-flatpak-backend

Aggiungiamo il repository Flathub

Il miglior posto dove trovare applicazioni Flatpak è Flathub. Possiamo aggiungere il repository di Flathub dando da terminale
flatpak remote-add --if-not-exists flathub https://flathub.org/repo/flathub.flatpakrepo

Riavviamo il computer e installiamo le applicazioni che vogliamo

Completata questa procedura non ci resta che riavviare il nostro computer e installare le applicazioni Flatpak che desideriamo scegliendole dal catalogo di Flatpak che trovate all’indirizzo https://flathub.org/


Source: Usare Flatpak su Ubuntu e derivate

Ti potrebbe interessare anche...