Crea sito

Installare DraftSight su Fedora

DraftSight è un fantastico CAD 2D disponibile grauitamente per Windows, Mac OSX e Linux.
Dassault Systèmes, la software house che realizza il software, rilascia il programma sia sotto forma di DEB che sotto forma di RPM facilmente installabili (o quasi). Perché ho detto quasi? 
Perché spesso e volentieri i pacchetti installati danno problemi. 
Su Ubuntu e derivate vi consiglio sempre di installare il pacchetto gdebi per poter installare DraftSight da interfaccia grafica senza problemi.
Su Fedora invece?
Anche su Fedora le cose non sono diverse. Installando il programma su Fedora 20 troviamo alcuni errori che ci impediscono la corretta installazione.
Dopo aver tanto cercato ho finalmente trovato la soluzione sul blog italiano Linux, Persona Notes che ha realizzato la mini guida che qui riporterò.
Ecco dunque come fare. Come prima cosa scaricate il pacchetto RPM di DraftSight. Mentre vi sto scrivendo è online la versione DraftSight V1R5.2 (una piccola release di manutenzione che non introduce nessuna novità per Linux).
Installiamo ora il pacchetto rpmrebuild che ci servirà per ricostruire il pacchetto RPM per correggerlo.
Da terminale diamo

sudo yum install rpmrebuild

Ora posizioniamoci nella cartella contenente il file draftSight.rpm prima scaricato e apriamo il percorso con il terminale. 
Dobbiamo ora lanciare rpmrebuild per modificare il suddetto file. Di default rpmrebuild utilizza vi come editor di testo (all’interno del terminale). Questa cosa potrebbe non piacere a molti di voi. L’autore della guida originale suggerisce di utilizzare nano, un altro editor da terminale. 
Per farlo con vi date da terminale:

rpmrebuild -pe draftSight.rpm

Se volete utilizzare nano  date

EDITOR=/usr/bin/nano rpmrebuild -pe draftSight.rpm
se invece volete un editor grafico potete usare Gedit o KATE (a seconda dei vostri DE), basterà cambiare la voce nano e al suo post mettere gedit o kate.
Andiamo ora a cercare le due linee
%dir %attr(0755, root, root) “/”
%dir %attr(0755, root, root) “/opt”
ed eliminiamole. Questo è necessario per evitare i problemi di conflitto con altri pacchetti presenti nel sistema.
Andiamo ora poco più su e cerchiamo Requires. Noterete una serie di Requires con accanto i nomi di alcuni pacchetti. A questa lista dobbiamo aggiungere le seguenti voci di pacchetti richiesti
Requires:       libaudio.so.2
Requires:       libGL.so.1
Requires:       libXrender.so.1
Requires:       libfontconfig.so.1
Requires:       libGLU.so.1
Ora salviamo il file e chiudiamo l’editor di testo. Una volta fatto nel terminale vi apparirà la richiesta di procedere con il rebuild del pacchetto RPM. Rispondiamo y e aspettiamo che completi il tutto.
Bene, una volta fatto il nuovo RPM verrà generato nella cartella rpmbuild/RPMS/i386/ presente nella vostra Home. 
Il file generato sarà ora installabile senza problemi.

PS: per la cronaca openSUSE, almeno dalle mie prove passate, non presenta il problema di Fedora con l’RPM di DraftSight e quindi non dovete fare tutto sto casino per installarlo.


Source: MarcosBox

Ti potrebbe interessare anche...